Food Lab > NEWS > Guida completa alla Cucina Professionale | Astraturri

Guida completa alla Cucina Professionale | Astraturri

NEWS

La cucina professionale è il cuore pulsante di ogni ristorante, e la sua corretta organizzazione e attrezzatura sono fondamentali per garantire sicurezza ed efficienza. In questo articolo, esploreremo le caratteristiche essenziali di una cucina per ristorante, come organizzarla correttamente e le attrezzature necessarie per renderla all'avanguardia.

Come è fatta una cucina professionale?

Una cucina professionale è progettata per soddisfare le esigenze di un ambiente specifico come quello della ristorazione. Solitamente, è composta da diverse aree ad hoc per: preparazione, cottura, pulizia e stoccaggio degli alimenti. Le attrezzature principali di una cucina professionale includono: fornelli industriali, forni, griglie, frigoriferi e lavastoviglie, il tutto organizzato in modo efficiente per ottimizzare lo spazio e facilitare il flusso di lavoro.

Come organizzare una cucina professionale?

L'organizzazione di una cucina professionale è essenziale per massimizzarne l'efficienza. Suddividere lo spazio in aree specifiche, mantenere un flusso di lavoro logico e garantire facile accesso alle attrezzature sono tutte pratiche comuni. Infatti, un buon design organizzativo riduce i tempi di preparazione e migliora la qualità del servizio.

Come accennato in precedenza, è importante una suddivisione degli spazi in zone precise, ognuna dedicata a una specifica attività.

Le zone principali sono:
  • Area di ricevimento merci e stoccaggio: qui si ricevono le materie prime che vengono stoccate in modo ordinato e mantenendo un livello igienico appropriato.
  • Area di preparazione: in questa area vengono eseguite le operazioni di preparazione degli alimenti, come la pulizia, la pelatura, la tritatura e la cottura.
  • Area di cottura: in questa area vengono cotte le pietanze, utilizzando diverse tecniche, come la cottura a gas, a vapore, al forno o alla griglia.
  • Area di servizio: in questa area vengono preparate le pietanze da servire ai clienti, come i piatti freddi, i piatti caldi e i dessert.
All’interno dell’aria di servizio, la suddivisione degli spazi deve essere chiara e intuitiva, in modo che i cuochi possano trovare facilmente le attrezzature e gli ingredienti necessari per svolgere il loro lavoro.

Primo fra tutti deve esserci un utilizzo di materiali e attrezzature per cucina professionale in modo appropriato, i materiali utilizzati per la costruzione dell’arredamento presente in una cucina professionale devono essere resistenti, durevoli e facili da pulire. L'acciaio inox è il materiale più utilizzato in quanto è resistente alle alte temperature, agli acidi e alle basi. Altre opzioni includono il gres porcellanato, il granito o il marmo.

Inoltre, le attrezzature utilizzate in una cucina professionale devono essere funzionali e facili da utilizzare. È importante scegliere attrezzature di qualità, realizzate con materiali di alta qualità e dotate di tutte le funzionalità necessarie per un utilizzo professionale.

Fondamentale è una corretta organizzazione degli utensili e degli ingredienti. Infatti, l'organizzazione degli utensili e degli ingredienti è essenziale per garantire un flusso di lavoro costante. L’attrezzatura cucina professionale deve essere conservata in modo ordinato e accessibile, in modo che i cuochi possano trovarla facilmente quando ne hanno bisogno.

Un'opzione efficace è utilizzare un sistema di scaffalature o carrelli, attrezzati con divisori e contenitori. In questo modo, l’attrezzatura può essere organizzata in base al suo utilizzo, riducendo il tempo necessario per trovarla.

Altro aspetto da tenere in considerazione è il mantenimento di standard elevati di sicurezza e igiene, elementi imprescindibili in qualsiasi cucina professionale. È infatti molto importante adottare misure per prevenire incidenti e garantire la sicurezza degli alimenti.

Alcuni consigli per una cucina professionale

Vediamo qui di seguito alcuni pratici consigli per un ristorante, con lo scopo di decidere il quantitativo dell’attrezzatura di base necessaria per un ristorante. Proseguiamo poi rispondendo ad alcune domande frequenti come: “Quanti kW servono per una cucina professionale?”, “Quanti cuochi per 100 coperti?”, “Quanti piatti deve avere un ristorante?”.

Quante posate comprare per un ristorante?

Il numero di posate da acquistare per un ristorante dipende dalla capacità massima e dalla tipologia del servizio. Un buon punto di partenza è calcolare circa 2,5 set di posate per ciascun coperto, tuttavia, assicurandosi di avere abbastanza pezzi di riserva per gestire eventuali picchi di affluenza.

Quanti kW servono per una cucina professionale?

La potenza necessaria per una cucina dipende dalla sua dimensione e dalle attrezzature utilizzate. In generale, si stima che una cucina professionale richieda circa 7-10 kW per metro quadrato. È importante consultare uno specialista per ottenere una valutazione precisa delle esigenze energetiche della cucina.

Quanti cuochi per 100 coperti?

Il numero di cuochi necessari dipende dal tipo di cucina e dalla complessità dei piatti offerti. In media, si stima che per 100 coperti siano necessari almeno 5-6 cuochi, ma questa cifra può variare in base al menu e al tipo di servizio.

Quanti piatti deve avere un ristorante?

Il numero di piatti in un ristorante dipende dalla varietà del menu. Tuttavia, è consigliabile avere almeno 15-20 piatti per ogni tipo di portata (antipasti, primi, secondi), garantendo abbastanza scelta per soddisfare i gusti dei clienti.

Qual è l’attrezzatura cucina professionale?

Una cucina professionale richiede una vasta gamma di attrezzature, tra cui coltelli da chef, mestoli, pentole, padelle, spatole e altro ancora. Investire in utensili di alta qualità è cruciale per garantire prestazioni ottimali e sicurezza nella cucina.

Vediamo qui di seguito una lista di tutta l’attrezzatura cucina professionale necessaria. Se hai bisogno di uno dei seguenti prodotti visita il nostro SHOP!
  1. Coltelli da cucina professionale da chef:
    • Coltello da cucina professionale da Chef generico;
    • Coltello Sfilettatore;
    • Coltello Santoku.
  2. Batterie di pentole e padelle:
    • Pentole di varie dimensioni;
    • Padelle antiaderenti;
    • Padelle in ghisa.
  3. Attrezzi di cottura per cucina professionale:
    • Spatole;
    • Mestoli;
    • Schiumarole;
    • Pinze da cucina;
  4. Utensili per la misura e la pesatura:
    • Bilance da cucina professionale;
    • Misurini per liquidi e secchi;
    • Termometri da cucina professionale.
  5. Attrezzatura per la fase di preparazione:
    • Taglieri;
    • Tritatutto;
    • Robot da cucina professionale;
    • Grattugie.
  6. Attrezzature per la cottura:
    • Forni professionali ( Lainox Naboo);
    • Piani cottura a gas o elettrici;
    • Salamandre;
    • Friggitrici;
    • Fornelli wok (se necessario).
  7. Macchinari per la refrigerazione:
    • Frigoriferi commerciali;
    • Congelatori;
    • Abbattitori di temperatura per cucina professionale.
  8. Strumenti per il lavaggio e la pulizia:
    • Lavastoviglie professionale;
    • Lavelli industriali;
    • Asciugamani e panni di pulizia.
  9. Attrezzature per la presentazione dei piatti:
    • Pinze per l'impiattamento;
    • Sac à poche;
    • Spatole di precisione.
  10. Macchinari specifici:
    • Affettatrici;
    • Macina pepe e macina aglio;
    • Spremiagrumi;
    • Frullatori ad immersione.
  11. Attrezzature per la sicurezza in generale:
    • Guanti da cucina resistenti al calore;
    • Estintori;
    • Copri braccia e copri testa.
  12. Attrezzature per la conservazione:
    • Contenitori ermetici;
    • Etichettatrici;
    • Sottovuoto.
  13. Utensili da forno:
    • Guanti da forno;
    • Teglie e stampi;
    • Carta forno e tappeti da forno.
  14. Accessori per la pulizia:
    • Spazzole per la pulizia delle attrezzature;
    • Detersivi e detergenti specifici;
    • Raschietti e spugne abrasive.
  15. Attrezzature per la lavorazione di pasta e pane:
    • Macchine per la pasta;
    • Impastatrici;
    • Forni per pane.
  16. Strumenti per la sicurezza alimentare:
    • Termometri a infrarossi da cucina professionale;
    • Alimenti per alimenti;
    • Kit per il controllo della temperatura.

Quali requisiti deve avere una cucina professionale?

Una cucina professionale deve rispettare normative specifiche per quanto riguarda l'efficienza energetica, la sicurezza e l'igiene. Un'adeguata ventilazione, pavimenti impermeabili, attrezzature conformi alle normative e un sistema di gestione dei rifiuti sono elementi fondamentali.

Quali sono i requisiti igienico-sanitari di una cucina di un ristorante?

Le cucine per ristorante devono seguire rigorose normative igienico-sanitarie. Ciò include la pulizia regolare delle attrezzature, il corretto stoccaggio degli alimenti, la manipolazione sicura dei cibi e la formazione del personale sulla sicurezza alimentare.

Quali sono i locali obbligatori per legge in cucina?

In base alle leggi locali e nazionali, le cucine professionali devono avere spazi dedicati per il lavaggio delle mani, lo stoccaggio sicuro degli alimenti e spesso anche zone separate per la preparazione di cibi crudi e cotti.

Come rinfrescare una cucina di un ristorante?

Le cucine da ristorante sono spesso ambienti caldi e umidi, a causa delle alte temperature generate dalle attrezzature e dai processi di preparazione dei pasti. Questo può rendere difficile per i cuochi e gli altri dipendenti lavorare in modo efficiente e può anche rappresentare un rischio per la sicurezza.

Per mantenere una temperatura confortevole e garantire un ambiente di lavoro piacevole, è importante adottare misure di ventilazione e climatizzazione adeguate.

Ventilazione da cucina professionale

La ventilazione è essenziale per rimuovere il calore e l'umidità dall'aria della cucina. I sistemi di ventilazione più comuni nelle cucine dei ristoranti sono:
  • Cappe aspiranti per cucine professionali: queste vengono installate sopra i forni e altri apparecchi per aspirare il vapore e i fumi;
  • Ventilatori da soffitto: questi ventilatori aiutano a far circolare l'aria all'interno della cucina, contribuendo a disperdere il calore e l'umidità.

Climatizzazione da cucine professionali

La climatizzazione può aiutare a mantenere una temperatura confortevole all'interno della cucina. I sistemi di climatizzazione più comuni nelle cucine dei ristoranti sono:
  • Condizionatori d'aria per cucine da ristorante: questi sistemi utilizzano l'aria esterna per raffreddare l'aria all'interno della cucina.
  • Pompe di calore: queste unità possono essere utilizzate sia per riscaldare che per raffreddare l'aria.

Consigli per il raffrescamento di una cucina di un ristorante

Oltre all'installazione di sistemi di ventilazione e climatizzazione adeguati, è possibile adottare ulteriori misure per rinfrescare una cucina per ristorante:
  • Mantenere pulite le attrezzature da cucina: le attrezzature da cucina sporche possono generare calore e umidità, contribuendo a rendere la cucina più calda, perdendo di efficienza.
  • Tenere aperte le porte e le finestre: quando è possibile, è bene tenere aperte le porte e le finestre per consentire all'aria fresca di entrare.
  • Utilizzare piante: le piante possono aiutare a purificare l'aria e a ridurre l'umidità.
Seguendo questi consigli, è possibile creare una cucina professionale fresca e confortevole in cui i cuochi e gli altri dipendenti possano lavorare in modo adeguato e sicuro.

Quali sono le migliori marche di cucine professionali?

Uno dei migliori rivenditori di attrezzatura cucina professionale è Astraturri, il quale offre una vasta gamma di prodotti.

In aggiunta possiamo dire che le marche di cucine professionali variano in base alle esigenze specifiche del ristorante. Tuttavia, alcune marche rinomate includono Electrolux, Rational, Hobart e Angelo Po. La scelta della marca dipende dalla qualità dell'attrezzatura, dalla durata e dalla gamma di prodotti offerti.

Condividi